Il Consorzio CRUE


IL CONSORZIO CRUE ERA - net

Il CRUE (Consortium de Recherche de l’UE) è un consorzio costituito attualmente da 15 partner provenienti da 11 nazioni o regioni europee. Il suo sito web ufficiale è il seguente: http://www.crue-eranet.net/

Al CRUE partecipa, unico ente italiano, l’Istituto per la Protezione e la Ricerca Ambientale – ISPRA, attraverso il Dipartimento per la Tutela delle Acque Interne e Marine.

Il consorzio è stato istituito al fine di consolidare i programmi nazionali di ricerca sulle alluvioni dei rispettivi Stati Membri, ed in particolare quelli sul tema della gestione del rischio inondazione ed inoltre per promuovere e diffondere le buone pratiche nella prevenzione e previsione di tale calamità naturale anche mediante opportunità di collaborazione su attività di ricerca future, per la realizzazione di una agenda comune di ricerca.

In particolare, il tema del secondo bando per il finanziamento di progetti aventi come tema generale la gestione del rischio di inondazioni era il seguente : 'Flood resilient communities - managing the consequences of flooding'.

Il progetto è finanziato con un budget totale di 3 milioni di euro, attraverso i fondi del VI Programma Quadro per la Ricerca e l’Innovazione Tecnologica (FP6) sulla priorità “Cambiamento Globale ed Ecosistemi” dell’area tematica “Sviluppo Sostenibile”, e si inserisce nell’ambito dell’azione ERA–Net finalizzata all’integrazione e rafforzamento dell’area di ricerca europea.
I progetti del programma ERA–Net si propongono di migliorare la cooperazione ed il coordinamento delle attività di ricerca condotte a livello nazionale ed europeo, mettendole in una sorta di rete condivisa ed aperta, a livello comunitario, a tutti i possibili contributi di esperienza e sviluppo che provengono dagli enti pubblici nazionali degli Stati Membri che finanziano e gestiscono programmi di ricerca e di innovazione tecnologica.